Torino: confessa la madre che ha abbandonato il bambino trovato dal netturbino

E' una donna di 34 anni la protagonista dell'episodio di cronaca avvenuto ieri mattina a Settimo, ha confessato di aver abbandonato il figlio poi deceduto...

0
19

Ha un nome ed un cognome la donna che ha abbandonato il proprio figlio ieri mattina a Settimo, nell’hinterland di Torino. Pare addirittura che la madre abbia lanciato il figlio direttamente dal balcone del suo appartamento procurandogli delle ferite risultate poi letali.

E’ raccapricciante il racconto della tragedia effettuato da alcuni organi di stampa nazionali, pare infatti che la donna avrebbe lanciato il figlio con ancora il cordone ombelicale. Quest’ultimo poi è stato ritrovato da un netturbino ieri mattina durante il suo orario di lavoro in via Turati a Settimo.

Da lì c’è stata la corsa all’ospedale nel tentativo di salvarlo, pare infatti che il bambino fosse ancora vivo nonostante il volo di alcuni metri. Tuttavia gli sforzi fatti dai medici si sono rivelati inutili, il bambino è morto qualche ora dopo il suo arrivo. La protagonista dell’accaduto è accusata di omicidio aggravato.